Lezione 03 – Il verbo “sum”

2 gennaio 2009 di  
Categorie: Corso base di Latino, Didattica

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (12 voti, media: 3,00 su 5)
Loading...

In questa lezione approfondiremo gli usi, verbali e nominali, del verbo “sum”.

Il verbo sum (essere) ha due funzioni: quella di (A) copula e quella di (B) predicato verbale.

A)

In quanto copula, accompagnato da un aggettivo o da un sostantivo, forma il predicato nominale.

es. Nauta altus est. Il marinaio è alto
es. Claudia puella est. Claudia è una ragazza
es. Syracusae clarae erant. Siracusa era famosa
es. Thebae Beotiae caput sunt. Tebe è la capitale della Beozia.

Est, erant e sunt sono esempi di copula: altus estpuella est – clarae erant – caput sunt sono predicati nominali.

Nota 1: il nome del predicato altus è un aggettivo di genere maschile (come il soggetto nauta), di numero singolare (come nauta) ed espresso in caso nominativo (come nauta).
Se ne ricava la seguente norma:
Il nome del predicato, se è un aggettivo, è espresso nello stesso genere, numero e caso del soggetto.

Nota 2: il nome del predicato clarae e la copula erant sono plurali, in quanto concordati con il soggetto della proposizione, Syracusae, che è un nome pluralia tantum.

Nota 3: il nome del predicato caput è un sostantivo di genere neutro (diverso dal soggetto Thebae, femminile), di numero singolare (Thebae è invece plurale), espresso in caso nominativo (come Thebae).
Se ne ricava la seguente norma:
Il nome del predicato, se è un sostantivo, è espresso nello stesso caso del soggetto, mentre il genere e il numero possono essere diversi.

B)

In quanto predicato verbale il verbo sum assume il significato di “essere”, “esserci”, “trovarsi”, “stare”; è spesso accompagnato da un complemento di stato in luogo, espresso soprattutto con la preposizione in e il caso ablativo.

es. Ubi est agricola? – Nescio. Dov’è (si trova) il contadino? – Non lo so
es. In villa multae columbae sunt. Nella fattoria ci sono molte colombe

Il verbo sum come copula e come predicato verbale in latino può essere sottinteso, soprattutto in sentenze e proverbi.

es. Ubi concordia (est), ibi victoria (est). Dove c’è la concordia, lì c’è vittoria
es. Nemo patriam, quia magna (est), amat, sed quia sua (est). (Sen.) Nessuno ama la patria perché è grande, ma perché è la sua.

Commenti

7 Commenti a “Lezione 03 – Il verbo “sum””
  1. Giorgia2009 ha detto:

    Molto utile questo corso, soprattutto per me che devo ripassare queste cose e fissare certi concetti ….
    Ma proseguirà il corso o si è fermato? Perchè ho visto che l’ultima lezione è del 2 gennaio scorso… Spero pubblichiate altre lezioni, presto!!!

  2. Major ha detto:

    Il corso proseguirà, stai tranquilla. Cercheremo di scadenzare un po’ di più i tempi, anche se non sarà facile. Intanto mi prendo l’impegno di inserire la Lezione 04 entro la fine della settimana. Ciao!

  3. Giorgia2009 ha detto:

    Benissimo, grazie e ciao!

  4. Jasmin ha detto:

    Questi articoli sono davvero ben scritti. Non è facile recuperare un anno e mezzo di lezioni di latino in due giorni, ma io spero di farcela e di superare il mio esame. Impossibilis nihil est!(come no…)

    • sempronia ha detto:

      Piccolo suggerimento per recuperare il tuo latino: nihil è di genere neutro, impossibilis ha la tipica forma degli aggettivi maschili/femminili; il nome del predicato deve concordare con il soggetto, quindi, al massimo, impossibile nihil est 🙂

  5. chiara ha detto:

    io sono una studentessa liceale e devo dire che questo web mi è tornato utile diverse volte … grazie a tutti quelli che lavorano per far si che sia sempre aggiornato correttamente

E tu cosa ne pensi?

Scrivi un commento a questo articolo...
se vuoi che il tuo avatar compaia insieme al commento, registrati a gravatar!