Lezione 03 – Il verbo “sum”

In questa lezione approfondiremo gli usi, verbali e nominali, del verbo “sum”.

Il verbo sum (essere) ha due funzioni: quella di (A) copula e quella di (B) predicato verbale.

A)

In quanto copula, accompagnato da un aggettivo o da un sostantivo, forma il predicato nominale.

es. Nauta altus est. Il marinaio è alto
es. Claudia puella est. Claudia è una ragazza
es. Syracusae clarae erant. Siracusa era famosa
es. Thebae Beotiae caput sunt. Tebe è la capitale della Beozia.

Est, erant e sunt sono esempi di copula: altus estpuella est – clarae erant – caput sunt sono predicati nominali.

Nota 1: il nome del predicato altus è un aggettivo di genere maschile (come il soggetto nauta), di numero singolare (come nauta) ed espresso in caso nominativo (come nauta).
Se ne ricava la seguente norma:
Il nome del predicato, se è un aggettivo, è espresso nello stesso genere, numero e caso del soggetto.

Nota 2: il nome del predicato clarae e la copula erant sono plurali, in quanto concordati con il soggetto della proposizione, Syracusae, che è un nome pluralia tantum.

Nota 3: il nome del predicato caput è un sostantivo di genere neutro (diverso dal soggetto Thebae, femminile), di numero singolare (Thebae è invece plurale), espresso in caso nominativo (come Thebae).
Se ne ricava la seguente norma:
Il nome del predicato, se è un sostantivo, è espresso nello stesso caso del soggetto, mentre il genere e il numero possono essere diversi.

B)

In quanto predicato verbale il verbo sum assume il significato di “essere”, “esserci”, “trovarsi”, “stare”; è spesso accompagnato da un complemento di stato in luogo, espresso soprattutto con la preposizione in e il caso ablativo.

es. Ubi est agricola? – Nescio. Dov’è (si trova) il contadino? – Non lo so
es. In villa multae columbae sunt. Nella fattoria ci sono molte colombe

Il verbo sum come copula e come predicato verbale in latino può essere sottinteso, soprattutto in sentenze e proverbi.

es. Ubi concordia (est), ibi victoria (est). Dove c’è la concordia, lì c’è vittoria
es. Nemo patriam, quia magna (est), amat, sed quia sua (est). (Sen.) Nessuno ama la patria perché è grande, ma perché è la sua.

7 Replies to “Lezione 03 – Il verbo “sum””

  1. Molto utile questo corso, soprattutto per me che devo ripassare queste cose e fissare certi concetti ….
    Ma proseguirà il corso o si è fermato? Perchè ho visto che l’ultima lezione è del 2 gennaio scorso… Spero pubblichiate altre lezioni, presto!!!

  2. Il corso proseguirà, stai tranquilla. Cercheremo di scadenzare un po’ di più i tempi, anche se non sarà facile. Intanto mi prendo l’impegno di inserire la Lezione 04 entro la fine della settimana. Ciao!

  3. Questi articoli sono davvero ben scritti. Non è facile recuperare un anno e mezzo di lezioni di latino in due giorni, ma io spero di farcela e di superare il mio esame. Impossibilis nihil est!(come no…)

    1. Piccolo suggerimento per recuperare il tuo latino: nihil è di genere neutro, impossibilis ha la tipica forma degli aggettivi maschili/femminili; il nome del predicato deve concordare con il soggetto, quindi, al massimo, impossibile nihil est 🙂

  4. io sono una studentessa liceale e devo dire che questo web mi è tornato utile diverse volte … grazie a tutti quelli che lavorano per far si che sia sempre aggiornato correttamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.