Inizia la seconda parte delle ricette di Apicio

Parte con la Patella Lucretiana la seconda parte delle ricette di Apicio scelte da Discipulus. Dopo le prime quattro ricette, che idealmente compongono un menù completo, vogliamo continuare il percorso a tavola con i Romani.

Sull’alimentazione a Roma Antica si è già detto molto. Numerosissimi i libri che documentano arte e regole dell’alimentazione, che espongono le leccornie consumate dai nobili e le ben più parche pietanze assunte dalla plebe, e che raccontano l’origine di alcuni piatti.

Questo lavoro, quindi, non vuole ripetere nuovamente ciò che già è stato detto, con assai più rigore scientifico e metodologico, in opere ben più complete ed esaurienti.

Lo scopo di questi elaborati è quello di offrire a chi fosse interessato ad approfondire la tematica dell’alimentazione a Roma Antica uno strumento semplice, ma al contempo completo, che possa accompagnarlo nella lettura dei brani in lingua originale per poi tentare di ricostruire e riproporre le ricette di romana memoria aiutati da una versione moderna in italiano della ricetta stessa.

Ogni Lectio, a sua volta, si compone di:

  • Introduzione alla pietanza;
  • Testo della ricetta in lingua latina con note;
  • Versione moderna della ricetta;
  • Eventuali Consigli pratici per la preparazione;
  • Eventuali Schede tematiche che trattano argomenti storico-culturali.

Con la speranza che questo lavoro possa essere utile per avvicinare il mondo di oggi a quello ben più ricco e vivo dell’Antica Roma, auguro al lettore buon divertimento, buon apprendimento e… buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.